Grecia: perché non se ne parla più? Tutto a posto?

Mi ha colpito il post su Facebook di una mia amica, che si riferiva all’articolo La Grecia è collassata. Lo Stato sta uccidendo e torturando minorenni sotto il silenzio dei media. Sono andato a leggerlo, come prima cosa ho visto il video iniziale, con cui apro questo post. Mi ha sbalordito! Ma chi sono questi quattro pericolosi banditi che vengono scortati in un posto di polizia? Che forza hanno o a quali organizzazioni temibili appartengono, che devono essere scortati da uomini delle forze speciali, armati di fucili? Professionisti che scendendo dalle vetture di scorta con cura si assicurano che non ci siano pericoli attorno?

Sono quattro giovani: Dimitris Politis (24 anni), Yannis Michailidis (25 anni), Nikos Romanos (20 anni) e Andreas-Dimitris Bourzoukos (24 anni). Non sono riuscito a trovare notizie al tempo dell’arresto se non nei siti anarchici di controinformazione. Dal sito darkernet.in mi sembra di capire che i quattro sono stati arrestati con l’accusa di una rapina in banca. Accusa che si aggiunge a quella del 2010 di aver inviato dei pacchi bomba ad ambasciate ed uffici di istituzioni Europee. Capisco, motivi politici a parte, sono 4 che hanno fatto una rapina in banca. Ma una volta presi perché tutto questo spiegamento di forze? Perchè i quattro sono stati “gonfiati” di botte? Perché la polizia ha ritenuto normale diffondere foto ritoccate che nascondono gli effetti della mano pesante usata? Perchè anche Amnesty International ritiene opportuno segnalarlo?

Dal “The Guardian” – http://www.guardian.co.uk/world/2013/feb/04/greece-police-local-terrorist-arrests

E’ sacrosanto che il compito della Polizia sia quello di confrontarsi con i malviventi e che si debbano catturare, secondo le legislazioni vigenti, i presunti criminali. Ma un’istituzione che riduce così delle persone per catturarle dimostra di non essere all’altezza del suo compito. Invece un’istituzione che riduce così delle persone già catturate è pericolosa, manifesta la sua paura con reazioni esagerate e quindi è totalmente incapace di garantire la sicurezza per un paese. Non ci sono alternative.

Ma perché acade questo in Grecia? In questo video si parla di come gli agricoltori Greci si sono ribellati, alle regole dell’Europa che impongono la distruzione di arance e limoni per tener alti i prezzi, regalandoli alla popolazione. Di come i produttori di yogurth greco (si, quello famoso) si sono ribellati alle imposizioni della tedesca Muller, regalando anche loro le loro eccedenze?

Non è, forse, che questa Europa a due velocità non serve ad altro che a lasciare in panne i paesi poveri ed in crisi, garantendo di cogliere le opportunità del mercato Europeo a chi già è pieno di profitti?

Mi ha colpito il post su Facebook di una mia amica, che si riferiva all’articolo La Grecia è collassata. Lo Stato sta uccidendo e torturando minorenni sotto il silenzio dei media. Sono andato a leggerlo, come prima cosa ho visto il video iniziale, con cui apro questo post. Mi ha sbalordito! Ma chi sono questi quattro pericolosi banditi che vengono scortati in un posto di polizia? Che forza hanno o a quali organizzazioni temibili appartengono, che devono essere scortati da uomini delle forze speciali, armati di fucili? Professionisti che scendendo dalle vetture di scorta con cura si assicurano che non ci siano pericoli attorno?

Sono quattro giovani: Dimitris Politis (24 anni), Yannis Michailidis (25 anni), Nikos Romanos (20 anni) e Andreas-Dimitris Bourzoukos (24 anni). Non sono riuscito a trovare notizie al tempo dell’arresto se non nei siti anarchici di controinformazione. Dal sito darkernet.in mi sembra di capire che i quattro sono stati arrestati con l’accusa di una rapina in banca. Accusa che si aggiunge a quella del 2010 di aver inviato dei pacchi bomba ad ambasciate ed uffici di istituzioni Europee. Capisco, motivi politici a parte, sono 4 che hanno fatto una rapina in banca. Ma una volta presi perché tutto questo spiegamento di forze? Perchè i quattro sono stati “gonfiati” di botte? Perché la polizia ha ritenuto normale diffondere foto ritoccate che nascondono gli effetti della mano pesante usata? Perchè anche Amnesty International ritiene opportuno segnalarlo?

Dal “The Guardian” – http://www.guardian.co.uk/world/2013/feb/04/greece-police-local-terrorist-arrests

E’ sacrosanto che il compito della Polizia sia quello di confrontarsi con i malviventi e che si debbano catturare, secondo le legislazioni vigenti, i presunti criminali. Ma un’istituzione che riduce così delle persone per catturarle dimostra di non essere all’altezza del suo compito. Invece un’istituzione che riduce così delle persone già catturate è pericolosa, manifesta la sua paura con reazioni esagerate e quindi è totalmente incapace di garantire la sicurezza per un paese. Non ci sono alternative.

Ma perché acade questo in Grecia? In questo video si parla di come gli agricoltori Greci si sono ribellati, alle regole dell’Europa che impongono la distruzione di arance e limoni per tener alti i prezzi, regalandoli alla popolazione. Di come i produttori di yogurth greco (si, quello famoso) si sono ribellati alle imposizioni della tedesca Muller, regalando anche loro le loro eccedenze?

Non è, forse, che questa Europa a due velocità non serve ad altro che a lasciare in panne i paesi poveri ed in crisi, garantendo di cogliere le opportunità del mercato Europeo a chi già è pieno di profitti?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *